Centralizzata o Distribuita?


PROTEZIONE CENTRALIZZATA O DISTRIBUITA?

Rispetto ai sistemi mono utenti, i computer collegati in rete sono maggiormente soggetti alla perdita di dati in caso d'anomalie della rete d'alimentazione.
Tale sensibilità è dovuta al fatto che, nella maggior parte dei sistemi operativi di rete, la mappatura dei dischi rimane in memoria volatile (RAM) e viene aggiornata su disco fisso saltuariamente. In occasione di un black-out, questa memoria volatile viene irrimediabilmente persa ed è necessario riprendere il lavoro dal back-up più recente.
Il disco fisso di questi sistemi è inoltre molto più sensibile alle sollecitazioni e brusche cadute del sistema possono irrimediabilmente danneggiarlo.
L’utilizzo dell’appropriato Gruppo di Continuità risulta quindi quanto mai indispensabile.
I Gruppi Statici di Continuità possono essere integrati nel Vs. sistema informatico in due diversi modi. Scegliete il sistema più funzionale in relazione alla Vs. situazione d'impianto.


PROTEZIONE CENTRALIZZATA
Un unico UPS a protezione di tutti i carichi critici

Se è già presente una rete d'alimentazione elettrica ad anello, dedicata al sistema informatico, può essere più conveniente installare un solo UPS al quale collegare tutti i sistemi.
Con questa soluzione l'UPS fornisce all'intera rete una protezione centralizzata.

Vantaggi Svantaggi
Un unico UPS installato e da gestire. Sicuramente più semplice e più economico rispetto a tanti piccoli UPS. Un unico UPS costituisce il cosidetto "Single Point Failure" Si piò ovviare con installazioni di UPS ridondanti che comportano un incremento notevole di costi.
Un unico UPS da mantenere. Sicuramente più semplice e più economico rispetto a tanti piccoli UPS. L'UPS è in genere lontano dal carico da proteggere, quindi si rende necessario predisporre un adeguato impianto elettrico.
Maggiore efficenza energetica che si traduce in minori consumi elettrici. I costi di installazione, cablaggio ed espansione autonmia possono essere elevati.
Normalmente l'UPS viene posizionato in un locale tecnico protetto e sicuro, con condizioni ambientali ottimali. Generalmente è necessario personale tecnico specializzato per l'installazione e la manutenzione.

  

PROTEZIONE DISTRIBUITA
Più UPS a protezione dei diversi carichi critici

In mancanza di una rete d'alimentazione elettrica ad anello o qualora i Vs. sistemi fossero disposti su piani diversi all'interno di uno stesso edificio, può essere più opportuno e conveniente collegare un UPS di adeguata potenza a ciascun nodo o workstation.
In questo caso parliamo di protezione distribuita.

Vantaggi Svantaggi
Si possono utilizzare le prese di alimentazione elettrica già presenti nell'impianto. Gestione e monitoraggio complessi. Tanti UPS dislocati in punti diversi.
Dimensionamento dedicato ai singoli carichi da proteggere. Manutenzione lunga e complessa; ad esempio la verifica ed il cambio delle batterie da effettuare su tanti UPS in tempi differenti.
UPS di dimensioni ridotte indipendenti vicini ai carichi da proteggere. Spegnimento di emergenza da gestire per ogni singola macchina.
UPS già presenti possono essere mantenuti, integrati ed utilizzati insieme ai nuovi. Maggiori consumi elettrici.